L’obiettivo principale del progetto è quello di creare un nuovo spazio urbano, tipologicamente identificato con una piazza – spazio civico per eccellenza – dove la cittadinanza sappia riconoscersi in un’identità collettiva e allo stesso tempo rafforzi il senso di appartenenza alla comunità. L’area di progetto si presenta alquanto problematica sia per una importante differenza di quota sia per la necessità di avere accessi carrabili, indispensabili, alle aree private. Il progetto cerca di dare risposta a queste due questioni portando ad un’unica quota tutta l’area della piazza e definendo i percorsi viabilistici al di fuori di essa. Si è cercato di rappresentare la volontà dell’Amministrazione nel concretare un luogo capace di focalizzare l’attenzione su di se, capace di generare aggregazione sociale accogliendo, grazie alla sua dimensione, manifestazioni culturali e commerciali. Il fine (o la ragione) per cui viene costruito un luogo, a sua volta generato dalle interazioni degli edifici, non è posto dagli architetti ma dalla collettività cui questo luogo è destinato. La particolare costruzione del muro permette il posizionamento di una fioriera all’interno di esso, e precisamente nel metro fuori terra che funge da parapetto. Il lato sud (adiacente a Strada de Meida) e quello a est della piazza sono caratterizzati da “C” di pietra, aperte su di essa, al cui interno si creano spazi più raccolti con panchine. Tra una “C” e l’altra le scale permettono di superare il dislivello esistente. Il muro consente alla piazza di essere in un luogo protetto e celato al traffico veicolare. All’interno della piazza si colloca un gazebo che rappresenta il luogo di ritrovo a baricentro della nuova Piazza del Malgher che, se allestita come platea, è in grado di ospitare circa 300 persone sedute.


Cliente
Municipalità Pozza di Fassa

Scopo del lavoro
Concorso internazionale (4° classificato)

Team di progetto
RECS Italia – Pier Maria Giordani, Stefano Recalcati

Collaboratore
Carlotta Caggiati

Luogo
Pozza di Fassa, Tn – Italia

Anno
2008