RECS CINA
CHENGDU

Storia

La vita urbana di oggi e le sue complesse esigenze obbligano lo studio ad avere un insieme di professionisti capaci nei vari campi: progettazione, costruzione, trasporto, paesaggio ed interni. Altri team di progettazione multidisciplinare garantiscono il controllo della qualità del progetto e la sua gestione.

Lo studio principale e’ italiano e per questo crediamo che lo spazio pubblico sia un luogo importante per creare una città vivibile e una facile interazione umana. “Plasmare lo spazio perfetto” è il nostro credo: questo si estende dallo spazio pubblico urbano allo spazio architettonico e allo spazio interno, per raggiungere l’obiettivo finale che perseguiamo: “Creare una vita migliore”.

Il rapido sviluppo della Cina negli ultimi anni è un punto di riferimento per l’economia mondiale e il cambiamento urbano. Una civiltà proattiva mantiene il suo unico percorso di sviluppo nell’era della globalizzazione, integriamo la saggezza dell’Oriente e dell’Occidente e risolviamo i problemi urbani e architettonici della Cina. Lo sviluppo urbano della Cina è passato dal cambiamento quantitativo alla ricerca del cambiamento qualitativo, l’enfasi sul design sta aumentando di giorno in giorno. La combinazione dell’esperienza nel campo della rigenerazione urbana in Italia e le condizioni nazionali della Cina sono le condizioni ottimali per un progetto di successo.


Informazioni

A Chengdu, citta’ nella parte sud-occidentale della Cina e miracolo negli ultimi anni dello sviluppo urbano in Cina, Recs ha aperto il suo ufficio di rappresentanza e da qui agiremo nel network di Europa, Middle Est, nord-ovest e parte centrale della Cina, nonche’ nel delta del fiume Yangtze.

Dell’ufficio di Chengdu è pienamente responsabile il Professor Chen Zhen, partner di RECS Architects. È Dottore di Ricerca (PhD) presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, è attualmente professore a contratto al Politecnico di Milano ed è anche responsabile dell’ufficio di RECS Milano. Viaggia spesso tra Italia e Cina, promuovendo sia i progetti Recs in Cina che progetti di cooperazione governativa e progetti di investimento aziendale, è felice di colmare le varie esigenze bilaterali tra Cina e Italia. Crede che la strategia di sviluppo “One Belt, One Road” della Cina renderà più estesi e profondi i legami economici e commerciali tra Cina e Italia, in modo da costruire meglio una comunità umana dal futuro condiviso.